Malpractice e cattiva amministrazione (Malpractice and Maladministration)

Definizione

La Learning Resource Network (LRN) definisce come malpractice il tentativo di ottenere un vantaggio rispetto agli altri candidati con l'uso di metodi sleali e inaccettabili. Comune a tutti i casi di malpractice è il tentativo di influenzare ingannevolmente una valutazione accademica.

Policy

LRN vuole garantire che i suoi centri, i candidati e coloro che sono coinvolti nella gestione e amministrazione delle sue certificazioni siano consapevoli delle loro responsabilità attraverso questa politica scritta.

Questo documento ha validità sia per i candidati e che per i centri per far loro comprendere la politica LRN in materia di malpractice e cattiva amministrazione.

La Malpractice può insorgere per una serie di motivazioni, tra cui:

- una qualsiasi azione intrapresa, che fornisca ai candidati un vantaggio sleale;

- una qualsiasi azione che si verifichi a causa di ignoranza o disattenzione nell'applicazione dei criteri normativi.

Responsabilità del singolo candidato e/o del centro autorizzato

LRN si aspetta che ciascuno dei candidati e dei suoi centri autorizzati rispettino pienamente questa policy. In caso di indagini da parte di LRN o delle autorità di regolamentazione competenti, i candidati e centri sono tenuti a soddisfare i requisiti previsti dal gruppo di indagini.

Nel caso di sospetta malpractice, il personale del centro deve garantire immediatamente che il materiale riguardande gli esami venga messo in sicurezza. Il personale del centro deve inoltre garantire che siano ridotti al minimo i disagi per i candidati durante le successive sedute d’esame. In tutti i casi di presunta malpractice, il direttore del centro diventerà il contatto autorizzato tra il centro e LRN.

Conformità

La LRN collaborerà apertamente con le autorità di regolamentazione competenti su qualsiasi indagine di follow-up. Inoltre, la LRN conferma la sua volontà di mettere a disposizione, su richiesta, tutte le informazioni necessarie alle autorità di regolamentazione competenti.

Malpractice del personale di un centro autorizzato

Il Malpractice perpetuato dal personale del centro potrebbe presentarsi sotto forma di:

  • Violazioni della sicurezza in materia di riservatezza del materiale esame ad esempio: permettere l’introduzione di materiale non autorizzato nella stanza dove si svolge l’esame; non mettere in sicurezza la stanza designata per l’esame prima e durante lo svolgimento dello stesso; non riuscire a mantenere gli elaborati d'esame al sicuro prima e dopo il processo di esame al fine di garantire la spedizione sicura per esaminatori LRN e/o al fine di evitare alcuna modifica dei materiali stessi non autorizzata;
  • Fornire assistenza impropria ai candidati ad esempio: suggerire ai candidati le risposte durante l'esame, fornire loro la prova d’esame da presentare come propria;
  • Altre forme di malpractice possono essere ad esempio: la mancata garanzia da parte del personale del centro autorizzato del rispetto dei requisiti stabiliti dalla LRN.

Malpractice dell’Invigilator (o altro rappresentante del centro)

Il Malpractice perpetuato da un Senior Invigilator (o altro rappresentante del centro) potrebbe presentarsi sotto forma di:

  • Violazioni della sicurezza in materia di riservatezza del materiale esame ad esempio: permettere l’introduzione di materiale non autorizzato nella stanza dove si svolge l’esame; non mettere in sicurezza la stanza designata per l’esame prima e durante lo svolgimento dello stesso;
  • Fornire assistenza impropria ai candidati, consentendo loro di venire a conoscenza del contenuto (o parte di esso) favorendo la prova d’esame del candidato assegnando valutazioni superiori al reale grado di valutazione come indicato dai parametri LRN;
  • Ostacolare deliberatamente la prova di un candidato assegnando valutazioni minori al reale grado di valutazione come indicato dai parametri LRN; o perdendo la scheda di valutazione (MarkScheme) relativa all’esame del candidato (o parte di esso).

Malpractice del Candidato

Il malpractice perpetuato da un candidato potrebbe presentarsi sotto forma di:

  • Deturpazione o uso improprio del materiale d'esame;
  • Portare attrezzature non autorizzate nella stanza d'esame (ad esempio telefoni cellulari);
  • La mancata osservanza delle istruzioni date dall’invigilator durante l'esame;
  • Portare prove non autorizzate nella stanza d'esame;
  • Copiare e/o tentare di copiare, l’elaborato d’esame di un altro candidato;
  • Collusione, o tentare di colludere, con gli altri durante un esame, nel tentativo di ottenere un vantaggio sleale;
  • Comportamento inappropriato che vada ad interrompere il regolare svolgimento dell'esame stesso;
  • Plagio rispetto di un altro elaborato;
  • Alterazione e/o manipolazione dei documenti o dei certificati;
  • Comportamento offensivo verso il personale del centro autorizzato che rappresenta LRN;
  • Permettere ad altri di presentarsi al posto del candidato autorizzato a sostenere l’esame.

Segnalazione di casi di Malpractice dei candidati

Ove ci siano sospetti o casi accertati di malpractice perpetuato da uno o più candidati, tutte le istanze dovranno essere segnalate per iscritto usando il modulo di malpractice (MRF1). Quest’ultimo dovrà essere inviato per posta elettronica a LRN utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: enquiries@LRNglobal.org

Al ricevimento del MRF1, LRN intraprenderà un'indagine sulla presunta malpractice.

Se il senior invigilator dovesse avvertire che la presenza di uno o più candidati durante la seduta d’esame causi disagi agli altri candidati, avrà l'autorità di espellere il/i candidato/i dalla seduta d’esame.

Questa azione dovrà essere chiaramente indicata sul modulo di relazione (MRF1), comprendendo il nome dei testimoni presenti al sospetto malpractice. Nel caso di espulsione di un o più candidati dalla seduta d’esame, il loro elaborato d’esame deve essere assicurato e inviato alla LRN insieme alla scheda di segnalazione. Nel caso LRN accertasse che una o più delle sue regole di condotta d’esame sono state violate, riterrà la prova d’esame del o dei candidati in questione nulla.

Nel caso la LRN venisse a conoscenza del fatto che un centro autorizzato non abbia rispettato il suo obbligo di segnalare sospetti abusi in maniera tempestiva o che tale centro non abbia prestato massima collaborazione alle indagini LRN, la LRN potrà limitare tale centro e ripensarne la sua autorizzazione futura.

Segnalazione di casi di malpractice da parte del personale del centro e degli invigilator

Ove ci siano casi sospetti o effettivi di malpractice perpetuato dal personale del centro autorizzato e/o da un senior invigilator, tutte le istanze dovranno essere segnalate per iscritto usando il modulo di malcostume (MRF1). Questo dovrà essere inviato per posta elettronica alla LRN utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: enquiries@lrnglobal.org.  Al ricevimento del MRF1, la LRN intraprenderà un'indagine sulla presunta malpractice.

Nel caso la LRN venisse a conoscenza del fatto che il personale del centro autorizzato e/o il senior invigilator non abbiano rispettato il loro obbligo di segnalare sospetti abusi in maniera tempestiva o che non abbiano prestato massima collaborazione alle indagini LRN, la LRN potrà limitare il centro di appartenenza e ripensarne la sua autorizzazione futura, nonché attuare un’azione disciplinare nei confronti delle persone coinvolte come da regolamento in “Rules & Regulations”

Indagine di Malpractice

In tutti i casi di malpractice, LRN indagherà sul presunto malpractice, il che includerà audizioni del personale del centro autorizzato, dei candidati interessati e degli eventuali testimoni del presunto malpractice. La LRN cercherà di concludere l'indagine entro 30 giorni di calendario. In caso di certificazione non valida, LRN segnalerà queste istanze all’ Ofqual e seguirà direttive e le linee guida emanate in merito ad un’azione correttiva.

La tempistica

Questa procedura è stata progettata per garantire che tutte le decisioni siano coerenti, eque e basate sul maggior numero di informazioni possibile, per questo la LRN si prefigge di espletare e completare l'indagine sui casi di malpractice entro 30 giorni di calendario.

Monitoraggio e valutazione

La nostra policy in materia di malpractice sarà sempre monitorata per stabilire alti parametri autovalutazione e di miglioramento continuo. I risultati saranno comunicati formalmente dal responsabile dell’Awarding Organisation.

TOP